Tipi da spiaggia

In spiaggia si trovano sempre parecchie persone, ma in ogni stabilimento balneare che si rispetti, una costante sono gli esemplari di vacanziero riportati qui di seguito:

Il Fenomeno

Il fenomeno si è allenato tutto inverno per questo momento, non vedeva l’ora di potersi togliere la maglietta e mostrare a tutti i suoi addominali scolpiti. Il fenomeno ha tatuaggi un po’ sparsi su tutto il corpo, porta gli occhiali da sole con la montatura bianca e i capelli gellati all’indietro. Porta lo slippino, bianco anch’esso, perché così riesce ad abbronzare meglio le gambe e a mostrare chiaramente a tutti i suoi quadricipiti spessi. Arriva in spiaggia già abbronzato e ha lo sguardo languido, in cerca di qualcuno da sfidare a calcetto in riva al mare. Prevalentemente innocuo, fa estate.

Il Pancia tonda

Si muove a rilento e sembra che abbia inghiottito l’anguria a pranzo. La sua pancia è talmente tonda che potrebbe benissimo reggere la birra che sta per bersi. Però è forte e quindi lancia i suoi figli in mare con una violenza inaudita, usa le loro chiappe per tracciate le piste delle biglie, trascinandoli per i piedi e compra gelati a volontà. Spesso si addormenta a pancia sopra e russa.

La mamma premurosa

Lei è la costante, lei è sempre in qualche modo la tua vicina di ombrellone. È la moglie del Pancia e ha uno, due o tre figli al seguito. La mamma premurosa arriva in spiaggia e ancora prima di mettersi in costume, ha già iniziato a spalmare quintali di crema sulle schiene dei figli, per poi rendere anche i loro visi super incremati. Impedisce ai pargoli di fare il bagno per almeno 3 ore, perché hanno appena fatto colazione con 10 brioches e il latte e quindi è meglio evitare. Questo esemplare si preoccupa di mantenere il silenzio e l’obbedienza, rimproverando i bambini a suon di “se non la smetti le prendi”. Creata per comandare, è l’Hitler dei giorni nostri.

La signora

La signora ha circa una settantina d’anni ed è in vacanza da sola o con una comitiva di altre signore. Tende a svegliarsi presto, per nOn perdere lo iodio mattutino, che si sa essere quello migliore. Si diletta in lente e lunghissime passeggiate in riva al mare, mentre tiene le mani dietro la schiena e in testa porta il cappellino di paglia. Durante queste passeggiate porta con sè il suo borsellino con dentro i soldi, così da non farseli rubare dalla borsa da spiaggia, gli occhiali da vista, che metti il caso debba leggere, e i fazzoletti. Ogni tanto si sente l’annuncio che la stanno cercando.